Io resto a casa...

La Natura tenace e Miù mi regalano forza e bellezza


Resto a casa, semmai approfittando di questa sospensione. #iorestoacasa

La natura mi avvolge, mi penetra. Mi rassicura con la sua tenacia, i profumi, i colori, gli insegnamenti.

I carrubi, i miei 2 carrubi, frusciano potenti e musicali. Le loro fronde sempreverdi, abitate da uccelli e, talvolta, dalle incursioni di Miù, mi colmano di gioia e di bellezza, mentre l’isola, in lontananza, ne sembra incorniciata. Scintilla.


In alto Erice, che la notte si accende di cento stelle.


Qui è un’esplosione di fiori selvatici, alcuni dai fusti spinosi eppure bellissimi, vaporosi, lilla, altri, rosso cardinale, mi fanno pensare a grasse spighe orgogliose e poi gialli, blu, fuchsia, bianchi……

Anche gli alberi stanno germogliando. I fichi, con le nuove tenere verdissime foglie, il pesco, un’aureola di fiori rosa, il limone, esile, indeciso tra gli ultimi frutti e i nuovi fiori, gli aranci, con i loro piccolissimi germogli, il melograno, ancora un po’ addormentato, e il gelso, che, fremente, saluta gli ulivi.

Il nespolo, già carico di frutti, invita i 2 meli a sbrigarsi. L’albicocco sbadiglia …

Miù mi precede, mi segue, si rotola curiosa, si distrae… i suoi agguati sono divertenti, talvolta penso siano un gioco, un moto necessario, l’appostamento per una preda immaginaria. Poi, sazia di croccantini e di corse, mi sceglie come suo cuscino.


Non avevo mai avuto un gatto, ma lei, cucciolotta, ci ha scelti ed ora non so pensare la mia Sicilia senza Miù.

Questa per noi, qui, in questo scorcio di isola, è la terza casa: la gattina è arrivata subito! Il primo giorno della prima casa, quella di Mazara, poi Birgi, ora Crocevie ... Ogni volta, prima di accoccolarsi e chiedere le mie attenzioni - si fa capire benissimo, vuole “grattini” in testa, sulla gola, sul dorso - con le sue zampine anteriori mi “cammina” attentissima sulla pancia, spreme, calpesta, poi mi bacia! Si. Mario dice che non lo aveva mai visto fare dai gatti che aveva avuto prima di conoscermi, eppure lei mi bacia!

Quando mi vede intenta alle mie letture, si accoccola paziente lì accanto e aspetta. Poi, mentre lavoro, mi cammina sulla tastiera del computer e mi fa ridere.

E resto a casa.


Marina, Crocevie, Trapani


#coronavirus #covid19 #iltemposospeso #pensierieparole #forzatedistanze


Iscriviti al blog, invia il tuo commento e 

se vuoi invia il tuoi testi da pubblicare 

© 2020 Powerwd By Il Tempo Sospeso