Le mille luci...

Non è la mia Milano questa



Domenica pomeriggio ho fatto una passeggiata per Milano.

Zona abbastanza centrale e residenziale, vie laterali, un percorso a casaccio ma con l’attenzione di avventurarmi nei luoghi maggiormente frequentati perché concordo con chi ritiene che questa fase 2 vada vissuta con molta attenzione. Sole, temperatura magnifica e un po' di persone: per lo più, come me, gente a spasso. I volti protetti dalle mascherine e le distanze rispettate. Tutto in ordine si potrebbe dire, una città risvegliata che, seppur lentamente, si muove.


In realtà, sono stata assalita dalla malinconia. A guardare con più attenzione mi è sembrato di vedere una città in ginocchio. Le strade meno curate del solito, gli scorci metropolitani appesantiti da un non so che, un misto di stanchezza e abbandono. Le persone, protette e distanziate, parevano comparse di un film surreale: una presunta gioia che si infrangeva, a perdersi, in uno spazio segnato.

"Non è la mia Milano questa!"

E’ difficile da spiegare e forse non riguarda qualcosa di prettamente fisico ed individuabile in particolari riconoscibili allo sguardo. Mentre altre città, anche in questo clima, spiccano per la propria diafana bellezza, Milano, più di altri luoghi, ha l’aria spenta e sconfitta.


Credo sia una questione di energia. Milano non è fatta di palazzi e strade, è fatta dalla gente che la vive, é fatta di lavoro, di frenesia, di quella massa di persone che ogni giorno la calpestano, la inondano, la inventano. L’energia del lavoro soprattutto - la frenesia, il ritmo – oltre alla sensazione di opportunità e apertura MANCANO profondamente.


Adesso Milano sembra triste, disadorna e sciocca, calata in una tranquillità che ad altri dona, ma che a Lei non appartiene.


Chiara, Milano


#iorestoacasa #coronavirus #covid19 #iltemposospeso #forzatedistanze #pensierieparole #racconti #milano #fase2 #lavoro



INVIA ANCHE TU UN TESTO DA PUBBLICARE: i tuoi pensieri o le riflessioni che hai voglia di condividere con gli altri. Non serve essere scrittori. basta lasciarsi andare e semplicemente...scrivere.

Usa il tasto in homepage per accedere alla email o registrati nel modulo della home.

Iscriviti al blog, invia il tuo commento e 

se vuoi invia il tuoi testi da pubblicare 

© 2020 Powerwd By Il Tempo Sospeso