Sono stanco

Tranquilli, capita a tutti un momento NO. Ma poi passa!!


Immagine: Banksy - Bambina con palloncino


Arriva sera e sono stanco.

Penso sempre che dormirò tanto e che la mattina dopo starò meglio.

Arriva sera e sono stanco perché ho giocato con i bambini, inventato un’altra storia su questo distacco forzato da tutti, detto un’altra bugia sulla fine.

Sono stanco perché ho lavorato al telefono con altri come me che dicono che va meglio ma non sanno se va meglio veramente.

Sono stanco perché questa cosa schifosa colpisce vicino, amici e loro famiglie, genitori e nonni, e so che potrebbe arrivare ancora più vicino.

"Sono stanco perché come tutti ho scritto che la metafora bellica era una puttanata e invece ora mi ritrovo in questo tempo che galleggia e non so cosa, come e nemmeno quando."

Come prendere una botta in testa o avere gli occhiali appannati. Sono stanco, dormo e mi sveglio più stanco. Da un mese e mezzo. Ho pensato che sarebbe andato tutto bene, poi ho sperato che andasse e basta, ora voglio che vada, che finisca. Allora dormirò, magari ricomincerò a ricordare i sogni e a non svegliarmi esausto. Buonanotte e buona fortuna, la strada è questa, insieme.


Michele Dalai, CEO, Milano


#iorestoacasa #coronavirus #covid19 #iltemposospeso #forzatedistanze #pensierieparole #stanchezza #momentono #insieme #banksy


Iscriviti al blog, invia il tuo commento e 

se vuoi invia il tuoi testi da pubblicare 

© 2020 Powerwd By Il Tempo Sospeso