La storia di un IO - Capitolo 4

A mio figlio - La storia di G.G.G. - Il Grande Gigante Gentile



4° EPISODIO

("La storia di un IO" è il progetto di un papà photo-reporter scritto in questo tempo fermo di coronavirus e dedicato al figlio. Un romanzo social in cui Marco, l'autore, narra le proprie avventure per il mondo, all'inseguimento dello scatto perfetto, di un viso sconosciuto, di un angolo di meraviglia da documentare. In queste parole, il racconto del mondo "di prima" e l'immagine di quello odierno si mescolano e danno vita ad una narrazione volutamente "in colonna" pensata per facilitare la lettura di chi soffre di dislessia.)



Non l’ho mai data per scontata. Non mi ha mai dato per scontato Insieme abbiamo dato vita all’amore

che sentivamo di voler vivere

ed essere.


Lo siamo stati

lo siamo ancora

ora più che allora.


Elena adesso

fa la professoressa


Fare la professoressa

ai tempi del corona virus

non è una sciocchezza.


Lei

nello specifico

fa la professoressa di sostegno


Per riuscire a spiegare

cosa vuol dire

in concreto

ti racconterò soltanto una storia


la storia di GGG

il Grande.Gigante.Gentile


GGG ha 16anni

ma intellettivamente

è come se ne avesse 8

adora i Kiss

ed è un super fans

di Jesus Christ!


GGG è nativo straniero

ma è anche

a tutti gli effetti

totalmente italiano


Vive con la mamma

che ha un disagio come lui


Sono una famiglia

seguita dai servizi

e seguita anche

da mia moglie

Elena.


Con l’avvento del corona virus le scuole sono state chiuse ma nel giro qualche settimana le classi si sono digitalizzate Ma GGG non ha un computer e tanto meno un contratto che gli garantisca tanti GB nel telefono Insomma la situazione è disperata il ragazzo non può partecipare alle classi della scuola digitalizzata


"Vista l’emergenza generale alcune compagnie telefoniche hanno regalato GB illimitati a chi ne facesse richiesta, a chi come lui ne ha necessità per seguire la didattica della nuova scuola informatica"

Fortunatamente Elena è una persona resiliente così quando la classe digitale è on-line video-chiama GGG con whatsapp inquadrando lo schermo del computer che trasmette la diretta streaming Utilizza i suoi GB la sua attrezzatura personale Lo segue, lo consiglia lo aiuta ad imparare gli fa capire gli fa sentire che fa parte della classe che è importante partecipare condividere esserci!!! GGG capisce, reagisce studia, impara si impegna Così la scuola decide di premiare il ragazzo! A GGG viene assegnato un computer A questo punto la mamma dello studente sfida l’isolamento e a piedi va a prendere il computer Il tecnico della scuola configura il suo cellulare per dargli modo di trasformarlo in un router mobile La mamma si carica sulle spalle il computer fisso che gli ha concesso prestato consegnato affidato lo stato È grosso, pesante ed ingombrante La strada per andare a casa è lunga e deserta ma lei è motivata è abituata a faticare solo che a questo punto le cade il cellulare. Così quando arriva a casa c’è poco da fare il router mobile non può più funzionare Elena e GGG attraverso la rete si mettono ad armamentare ma non vi è più nulla da fare il collegamento internet non si può più generare Così Elena ritorna alla sua strategia di problem solving gli rifà una video-chiamata e lo rimette nella condizione di partecipare comunque alla lezione.

Marco Sasia, photo-reporter, Ideatore e Direttore dello Spazio BioDiversity @SpazioBioDiversity | Fotografie - Marco Sasia


Leggi il 1° EPISODIO

Leggi il 2° EPISODIO

Leggi il 3° EPISODIO


#iorestoacasa #coronavirus #covid19 #iltemposospeso #forzatedistanze #pensierieparole #emergenza #amiofiglio #storiadiun_IO #amore #emergenza #epidemia #capitolo4

Iscriviti al blog, invia il tuo commento e 

se vuoi invia il tuoi testi da pubblicare 

© 2020 Powerwd By Il Tempo Sospeso