La storia di un IO - Capitolo 5

Le soluzioni si possono trovare - (dedicato a mio figlio)



5° EPISODIO

("La storia di un IO" è il progetto di un papà photo-reporter scritto in questo tempo fermo di coronavirus e dedicato al figlio. Un romanzo social in cui Marco, l'autore, narra le proprie avventure per il mondo, all'inseguimento dello scatto perfetto, di un viso sconosciuto, di un angolo di meraviglia da documentare. In queste parole, il racconto del mondo "di prima" e l'immagine di quello odierno si mescolano e danno vita ad una narrazione volutamente "in colonna" pensata per facilitare la lettura di chi soffre di dislessia.)


Elena e GGG attraverso la rete si mettono ad armamentare ma non vi è più nulla da fare il collegamento internet non si può più generare Così Elena ritorna alla sua strategia di problem solving gli rifà una video-chiamata e lo rimette nella condizione di partecipare comunque alla lezione.

Saltando a pie pari

i problemi tecnici

che si presentano

in questo momento eccezionale

in questo periodo

di pandemia globale

per questo ragazzo

e chi come lui

vuole

con tutto se stesso

partecipare alle classi

della scuola digitale


Elena

Fa tutto questo per tanti

ma tanti ragazzi

con diritto al sostegno

e oltre a questo impegno

ci sono le ore

dedicate alle mamme

alle famiglie smarrite

tra una realtà isolante

ed una rete

Iper-stimolante


"La morale di questa storia è questa qua: se lo si vuole con tutto il cuore le soluzioni si possono trovare sempre e comunque"

Una professoressa con un contratto di 9 ore in tempi di corona virus si ritrova a lavorare senza stare a considerare per quanto tempo si deve adoperare Questo perché una professoressa di sostegno porta in sé una grossa dose di motivazione che non la fa pensare al proprio tornaconto personale. Non sta neanche a pensare che per continuare a lavorare deve utilizzare Il collegamento ad internet e la strumentazione digitale personale Questo per far sì che anche solo un ragazzo possa imparare a studiare in questo periodo di isolamento totale L’isolamento radicale in questo momento viene imposto in quasi tutti gli Stati del SuperMerkatoglobale


La situazione più grave

lo si può riscontrare

proprio

negli Stati Uniti D’America

dove il sistema sanitario

è totalmente privatizzato

e quindi negato

alla maggioranza

della popolazione più fragile

di questa nazione


Il paese leader

del sistema capitalista

in realtà

così facendo

dimostra al mondo intero

d’essere

come un gigante

dai piedi d’argilla


Non riesce a dare assistenza

a tutti quelli che

si ammalano senza avere

una polizza assicurativa sanitaria


Il parcheggio di un grande

superMercato di Los Angels

viene occupato

da chi è stato contagiato

da chi non sa

dove andare a dormire

da chi non sa

dove poter morire


Gli USA

non riescono a contenere

l’epidemia

non si può pensare

di calmierare la pandemia

se si fa distinzione

tra chi ha i soldi

e chi non ce li ha.


Il pensiero dominante

viene assediato

dai valori primari

di un’umanità malata

che non vuol scomparire

ma vuole continuare

ad esistere

su questa terra

che finalmente

torna a respirare.


"Io respiro con lei con la mia natura che lentamente si rifà strada dentro me"

Cambio in ogni istante impercettibilmente ma inesorabilmente Nel profondo di me so bene che non sarò mai più come prima Neanche il mondo così come lo abbiamo conosciuto la realtà così come l’abbiamo vissuta tornerà ad essere come prima Sto ricalibrando la mia esistenza mi accordo di nuovo istintivamente con il ritmo del sole mentre il mondo intero si sincronizza sul digitale e continua a pigiare il piede sull’acceleratore.

Marco Sasia, photo-reporter, Ideatore e Direttore dello Spazio BioDiversity @SpazioBioDiversity | Fotografie - Marco Sasia


Leggi il 1° EPISODIO

Leggi il 2° EPISODIO

Leggi il 3° EPISODIO

Leggi il 4° EPISODIO


#iorestoacasa #coronavirus #covid19 #iltemposospeso #forzatedistanze #pensierieparole #emergenza #amiofiglio #storiadiun_IO #amore #natura #problemsolving #capitolo5

Iscriviti al blog, invia il tuo commento e 

se vuoi invia il tuoi testi da pubblicare 

© 2020 Powerwd By Il Tempo Sospeso